Sapori di casa mia

Chiacchiere 4 marzo 2011

Filed under: Dolci,Uncategorized — ritanna75 @ 08:51
Tags: , , ,

E’ carnevale e ogni scherzo vale ….e anche ogni dolce!! Come ogni anno in questo periodo mi diverto a preparare il dolce tipico di questa festa: le chiacchiere. Sono dolci molto friabili che vengono fritti e cosparsi di zucchero al velo oppure possono anche essere coperte da miele , cioccolato o codette colorate. La tradizione delle chiacchiere probabilmente risale a quella delle frictilia, dei dolci fritti nel grasso che nell’antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo dell’odierno carnevale. Sono conosciute con nomi differenti nelle diverse regioni italiane: bugie, frappe, crostoli ,fiocchetti: cambia la forma ma sono tutte ugualmente buone. Ho provato molte ricette per fare questo dolce ma quella che mi ha dato maggiore soddisfazione è questa. E’ una ricetta piuttosto lavorata (soprattutto il tempo che si passa a friggerle!!) ma la comodità è che ne potete preparare anche in grande quantità e conservarle per tutto il periodo carnevalesco.

INGREDIENTI

300 g farina bianca

75 g  di frumina

75 g di zucchero a velo

1 pizzico di sale

1 bustina di vanillina

2 uova

2 cucchiai di vino bianco

1 cucchiaio di anice

50 g burro freddo

2 cucchiaini di lievito per dolci

olio di semi d’arachide per friggere

Per decorare:
Zucchero a velo 

Procedimento

Setacciate sul piano del tavolo la farina mescolata con la frumina. Al centro del mucchio praticate una buca e mettervi zucchero al velo setacciato, sale, vanillina, uova, vino ed anice.Lavorate gli ingredienti incorporando parte della farina, fino a formare un impasto denso, quindi aggiungete il burro freddo a pezzettini e, per ultimo, il lievito setacciato ed incorporate la farina rimanente.Impastate rapidamente il tutto con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio.Dividete l’impasto in 3 parti e stenderle, una dopo l’altra, in sfoglie sottilissime delle dimensioni di 30×50 cm circa ciascuna, (se avete la macchina per fare  la pasta l’operazione risulterà più facile).Con la rotellina tagliate le sfoglie in rettangoli larghi 5 cm e lunghi 10 cm e praticate 2 taglietti  al centro.Friggete in abbondante olio bollente (175-180°C), mantenendo la temperatura costante durante la cottura. Toglietele dall’olio e lasciatele sgocciolare su carta assorbente. Cospargetele di zucchero al velo e codette colorate.

E buon appetito!!

 

Bomboloni al cioccolato

Filed under: Dolci — ritanna75 @ 06:08
Tags: , ,

Qualche giorno fa ho visto in tv una ricetta dei bomboloni al cioccolato e solo a vederli mi era venuta l’acquolina in bocca. Allora mi sono detta: vabbè mi sacrifico, mi tocca provarli! E così ieri li ho fatti e devo dire che sono una cosa buonissima. Questa ricetta è per circa 60 bomboloni medio/piccoli: io ne ho fatto metà dose e ne sono venuti una trentina. Li ho riempiti con la crema al cioccolato ma possono essere riempiti con la crema nutella e panna, con la crema pasticcera o con la marmellata e sono ideali per una merenda, per  un festa di carnevale  di bambini o adulti oppure per una golosa colazione!!!! Provateli e buon carnevale!!!!

INGREDIENTI (per 60 boboloni  piccoli)

400 g acqua

2 uova intere+4 tuorli

50 g latte condensato

50 g zucchero a velo

1 cucchiaio di scorze di arancio e limone grattugiate

50 g lievito di birra

10 g sale

1 kg di farina 00

200 g burro ammorbidito

olio per friggere

 

PER LA CREMA

450 g acqua

65 g cacao amaro

38 g amido di amis

150 g zucchero

100 g latte condensato

70 g cioccolato fondente

1 cucchiaio di burro

Per decorare

zucchero semolato

Procedimento

Versare nell’ impastatrice acqua, le uova, il latte condensato, le scorze grattugiate, lo zucchero, il lievito e il sale e mescolare. Aggiungere metà farina e impastare qualche minuto; aggiungere il burro e mescolare ancora un pò. Dopodichè aggiungere tutta la farina e impastare per 15 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.(Se non avete l’impastatrice potete usare una ciotola e poi lavorare l’impasto su una spianatoia!) Far lievitare in un recipiente coperto con la pellicola in un  luogo tiepido fino a quando avrà raddoppiato il suo volume (circa 2 ore).

Nel frattempo preparate la crema. Portare a bollore l’acqua. In una pentola versare il cacao, l’amido, lo zucchero, il latte condensato e mescolare; versare sul composto l’acqua bollente e mescolare. Mettere sul fuoco e portare a bollore sempre mescolando bene . Una volta pronta versare la crema in una ciotola e aggiungere il cioccolato fondente e il burro e far sciogliere mescolando bene con una frusta. Lasciarla raffreddare.

Quando la pasta è lievitata prendere il panetto , tagliare una fetta e stenderla con il mattarello. Creare dei dischi con un coppapasta (o un bicchiere), mettere i dischi su un vassoio cosparso di farina e far lievitare coperti da pellicola per altri 45 minuti.

Scaldare l’olio a 180°, immergere i dischi e far dorare da entrambi i lati (al centro rimarrà una striscia bianca, non preoccupatevi deve essere così!).

Prelevare la crema dal frigo e metterla in una tasca da pasticcere. Forare i bomboloni e riempirli con la crema; infine passarli nello zucchero semolato.

E buon appetito!!!

 

Polpette al sugo 16 novembre 2010

Filed under: Secondi — ritanna75 @ 17:23
Tags: , , , ,

Ciao a tutti. Ho appena finito di preparare le polpette al sugo per la cena e ho deciso di farvi provare questa mia ricetta. Da bambina ero io l’addetta ad amalgamare l’impasto e lo lavoravo talmente tanto che alla fine venivano delle polpette morbidissime che bisognava nascondere altrimenti finivano prima ancora di arrivare in tavola! Ancora oggi è così..provatele sarà un successo!!

Ingredienti

400 g macinato di bovino

500 g pane raffermo

2 uova

parmigiano

sale

 prezzemolo

aglio in polvere

olio di semi per friggere

 

Procedimento

Mettete  il pane raffermo a bagno in una coppa per farlo ammorbidire ; a parte in una ciotola capiente mettete tutti gli altri ingredienti e aggiungete la mollica del pane  ben strizzata. Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso(se risulta troppo morbido  potete aggiungere un pò di pane grattuggiato!). Formate delle polpettine della dimensione di una noce e friggete in olio ben caldo. Potete consumarle fritte oppure mettere nel sugo e lasciarle cucinare per una mezz’oretta. A voi la scelta…

e buon appetito!!!

 

Orecchiette con le rape 15 novembre 2010

Filed under: Primi — ritanna75 @ 16:15
Tags: , , , ,

Ciao a Tutte! Oggi Vorrei proporvi un piatto tipico della mia casa: Le orecchiette fatte in casa con le rape. Ricordo quand’ero bambina che mi cimentavo insieme alla mia mamma e alla nonna a fare  le orecchiette . Ci mettevamo con il tavoliere su 2 sedie per preparare la pasta . A me ne davano un  pezzetto e io provavo a fare  le orecchiette …. provavo perchè sembra una cosa semplice ma ci vuole maestria e proprio tanta pazienza. Poi con il tempo ci sono riuscita anch’io ed è una gran soddisfazione mangiare la pasta preparata con le tue stesse mani . Provateci anche se vi ci vorrà un po di tempo alla fine ne vale la pena.

Ingredienti (per 2 persone)

500 g di rape

300 g di orecchiette (Preferibilmente fatte in casa con farina di grano duro)

Olio extravergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

peperoncino

2 filetti di alice sott’olio

pangrattato

sale

Procedimento

 Pulite le rape, prendendo le cime e le foglie più tenere, lavatele e fatele cuocere in abbondante acqua salata  gia in ebollizione.

A metà cottura aggiungete le orecchiete insieme alle rape. In un pentoino fate soffriggerel’olio con l’aglio  peperoncino tritato, alici e il pangrattato(un consiglio le alici aggingetele nell’olio a fuoco spento per evitare  che si brucino troppo  !!!)Scolate le orecchiete e le rape e aggingete il soffritto preparato…..e buon appetito ….!!

 

Torta del pescatore 19 luglio 2010

Ciao a tutti, come promesso vi presento la torta che ho preparato per il compleanno di mio padre. Visto che è un appassionato di pesca ho deciso di preparargli una torta con un pescatore. E’ piaciuta moltissimo figuratevi che mio padre non voleva neanche tagliarla, voleva lasciarla così, ma poi una volta mangiata ha detto che ne era valsa la pena!!Il procedimento è uguale alla torta di compleanno che ho postato qualche giorno fa ma cambia la decorazione.

INGREDIENTI

Per il pan di spagna:

250 g di uova intere (circa 5 uova)

175 g di zucchero

150 g di farina 00

50 g di fecola di patate

2 cucchiaini di lievito pan degli angeli

Per la crema alla vaniglia1 litro di latte

6 tuorli

6 cucchiai di zucchero

6 cucchiai di amido di mais

vaniglia

2 fogli di colla di pesce

Per la crema al cioccolato

1/2 litro di crema alla vaniglia

200g di ciocclato fondente

Per la bagna:

acqua

liquore al rum

Particolare del pescatore

liquore alla strega

Per la decorazione di questa torta:

1/2 litro di panna da montare

pescatore di pasta di zucchero

Gelatina blu

pietre di caramelle

colorante alimentare blu

pesciolino di caramella

cioccolato bianco alle nocciole sbriciolato per la sabbia

Incominciamo con il Pan di spagna:

Montare lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporare delicatamente con una spatola le farine setacciate e il lievito rimescolando dal basso verso l’alto per evitare di sgonfiare il composto. Imburrare e infarinare una teglia ; versarci l’impasto all’interno e far cuocere per circa mezz’ora a 180° evitando di aprire sempre il forno per non far sgonfiare la torta(per controllare se è cotta basta infilare nella torta uno stecchino e vedere se esce asciutto). A cottura ultimata lascairla raffreddare all’interno del forno. 

Per la crema alla vaniglia:

Mettere a bollire il latte. In una pentola grande sbattere i tuorli con lo zucchero e la vaniglia e aggiungere l’amido di mais. Versare il latte sul composto un pò per volta sempre mescolando e mettere sul fuoco continuando a mescolare bene fino a quando la crema inizierà ad addensarsi. Togliere la crema dalla pentola e versarla in un altro recipiente. A questo punto aggiungere la colla di pesce be strizzata( che nel frattempo avrete messo a bagno per ammollarla)  e mescolare bene. Lasciare raffreddare bene.

Per la crema al cioccolato

Prendere metà della crema alla vaniglia ancora bollente che avete preparato e versarla in un recipiente insieme al cioccolato fondente e mescolare bene. Lasciare raffreddare.

Quando avrete tutti gli ingredienti ben freddi potete procedere a farcire la torta.

Tagliate il pan di spagna in 3 strati ; bagnare il primo strato con la bagna fatta di acqua rum e strega(le dosi sono libere dipende dai vostri gusti se vi piace più o meno alcolico.Se volete fare una bagna analcolica fate bollire 160 g di acqua e 70 grammi di zucchero con un pezzetto di stecca di vaniglia. Far raffreddare e filtarla prima di utilizzarla). Versare la crema sullo strato di pan di spagna e livellare bene con una spatola. Ricoprire con il secondo strato di pan di spagna e proceder come sopra mettendo la crema al cioccolato ricordandovi sempre di bagnare il pan di spagna. Ricoprire con l’ultimo strato di pan di spagna( questa volta senza bagnarlo). Lasciare la torta a riposare qualche ora in frigorifero. Bagnare  il pan di spagna; montare la panna ben ferma e versarla sulla torta cercando di livellarla bene. Colorare una parte della panna con il colorante blu e decorare la torta laterarlmente. Poi disegnare un laghetto con le pietre( di caramella chiaramente!!) , riempiere il centro del laghetto con una gelatina per alimenti azzurra spalamandola con una spatola e sistemare il pesciolino al centro del laghetto.Spargere il cioccolato bianco per formare una spiaggia e sistemare il pescatore , fatto con le mie manine con la sugar paste (si vede ehhh?!). Ovviamente ognuno di voi può seguire la propria fantasia e decorarla a proprio piacimento comunque vi assicuro che il successo è garantito!!

A presto con una nuova torta

Particolare pesciolino

 

Torta di compleanno 13 luglio 2010

Ciao a tutte, è arrivata finalmente  l’estate e per la mia famiglia è arrivato il  periodo di compleanni. Come potete immaginare per me è tempo di preparazione delle torte di compleanno per i miei cari. Domenica abbiamo iniziato con quello di mia suocera e oggi ho deciso di mostrarvi il risultato del mio lavoro. Si tratta di una torta  con base pan di spagna e farcitura alla crema di vaniglia e cioccolato, poi per quanto riguarda la decorazione ognuno di voi può lasciare libero sfogo alla propria fantasia. Ora vi mostro gli ingredienti,  e vi auguro buon divertimento!!

Per il pan di spagna:

250 g di uova intere (circa 5 uova)

175 g di zucchero

150 g di farina 00

50 g di fecola di patate

2 cucchiaini di lievito pan degli angeli

Per la crema alla vaniglia

1 litro di latte

6 tuorli

6 cucchiai di zucchero

6 cucchiai di amido di mais

vaniglia

2 fogli di colla di pesce

Per la crema al cioccolato

1/2 litro di crema alla vaniglia

200g di ciocclato fondente

Per la bagna:

acqua

liquore al rum

liquore alla strega

Per la decorazione di questa torta:

1/2 litro di panna da montare

fiori di zucchero

lettere di cioccolato

scaglie di wafer colorato

Incominciamo con il Pan di spagna:

Montare lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporare delicatamente con una spatola le farine setacciate e il lievito rimescolando dal basso verso l’alto per evitare di sgonfiare il composto. Imburrare e infarinare una teglia ; versarci l’impasto all’interno e far cuocere per circa mezz’ora a 180° evitando di aprire sempre il forno per non far sgonfiare la torta(per controllare se è cotta basta infilare nella torta uno stecchino e vedere se esce asciutto). A cottura ultimata lascairla raffreddare all’interno del forno. 

Per la crema alla vaniglia:

Mettere a bollire il latte. In una pentola grande sbattere i tuorli con lo zucchero e la vaniglia e aggiungere l’amido di mais. Versare il latte sul composto un pò per volta sempre mescolando e mettere sul fuoco continuando a mescolare bene fino a quando la crema inizierà ad addensarsi. Togliere la crema dalla pentola e versarla in un altro recipiente. A questo punto aggiungere la colla di pesce be strizzata( che nel frattempo avrete messo a bagno per ammollarla)  e mescolare bene. Lasciare raffreddare bene.

Per la crema al cioccolato

Prendere metà della crema alla vaniglia ancora bollente che avete preparato e versarla in un recipiente insieme al cioccolato fondente e mescolare bene. Lasciare raffreddare.

Quando avrete tutti gli ingredienti ben freddi potete procedere a farcire la torta.

Tagliate il pan di spagna in 3 strati ; bagnare il primo strato con la bagna fatta di acqua rum e strega(le dosi sono libere dipende dai vostri gusti se vi piace più o meno alcolico.Se volete fare una bagna analcolica fate bollire 160 g di acqua e 70 grammi di zucchero con un pezzetto di stecca di vaniglia. Far raffreddare e filtarla prima di utilizzarla). Versare la crema sullo strato di pan di spagna e livellare bene con una spatola. Ricoprire con il secondo strato di pan di spagna e proceder come sopra mettendo la crema al cioccolato ricordandovi sempre di bagnare il pan di spagna. Ricoprire con l’ultimo strato di pan di spagna( questa volta senza bagnarlo). Lasciare la torta a riposare qualche ora in frigorifero. Bagnare  il pan di spagna; montare la panna ben ferma e versarla sulla torta cercando di livellarla bene. Mettere il resto della panna in  una sacca a poche con il beccuccio a stella e decorare la torta a vostro piacimento; se volete potete colorare la panna con coloranti alimentari oppure utilizzare scaglie di cioccolato o codette di zucchero colorate tutto ciò che la fantasia vi suggerisce in quel momento.

Se trovate difficoltà potete contattarmi e io sarò lieta di rispondere alle vostre domende.

ci rivediamo tra qualche giorno con una nuova torta

ciao e buon appetito

 

Porcedduzzi 21 dicembre 2009

Filed under: Dolci — ritanna75 @ 20:35
Tags: , , ,

Ciao a tutti!!  Il Natale è ormai alle porte e oggi ho scelto di preparare dei dolci tipici della tradizione natalizia della mia famiglia. I Porcedduzzi. Il nome deriva dal fatto che la loro la forma ricorda di piccoli porcellini. Tradizione tarantina vuole che l’ultimo Purcedduzzo, venga mangiato il giorno diSant’Antonio Abate , il 17 gennaio, perché questo santo viene rappresentato con un porcellino a seguito.Li preparava la mia nonna , li prepara la mia mamma e quindi non potevo non prepararli anch’io. Sperando siano di vostro gradimento auguro a tutti Buone Feste!!

Ingredienti:

1 kg di farina 00;

100 grammi di margarina fusa;

scorza di una arancia;

150 grammi di zucchero;

1 bustina di lievito per dolci;

750 ml di vino bianco tiepido;

cannella q.b.;

chiodi di garofano q. b. ;

1 pizzico di sale;

1 kg di miele;

olio per friggere.


Per decorare:

uva passa;

confettini colorati;

pinoli;

canditi;

scaglie di cioccolato.

Procedimento:

Mettere la farina a fontana su una spianatoia e aggiungere lo zucchero, la margarina fusa con una buccia di arancia, il sale,  il lievito , la cannella e i chiodi di garofano e lavorare aggiungendo il vino tiepido. Formare poi dei rotolini  del diametro di un centimetro da cui si ritagliano dei pezzi lunghi non piu’ di un paio di centimetri. Appoggiare ogni pezzo di pasta sul retro di una grattugia e esercitare una leggera pressione con il dito per incavarlo e nello stesso tempo decorarlo. Friggeteli in abbondante olio bollente finche’ sono cotti e dorati e lasciateli raffreddare (io solitamente li friggo la sera prima) Far sciogliere in una casseruola alta  il miele e quando questo è al bollore immergete i porcedduzzi un poco alla volta , rigirandoli per qualche minuto; con l’aiuto di una schiumarola toglieteli dal miele e adagiateli su un piatto da portata spolverandoli con la cannella e ricoprendoli con confettini colorati, uva passa, scaglie di cioccolato, canditi pinoli(insomma tutto ciò che più vi piace!!)  Questi dolcetti potete conservarli (coperti con un pò di pellicola) per un mesetto circa; io li preparo prima di Natale e li conservo fino  dopo l’Epifania(se ne rimangono!!!)